In questa pagina puoi trovare informazioni e alcune foto dei luoghi più caratteristici delle nostre montagne.

NOVITÀ: da oggi puoi usare la nuovissima mappa interattiva di Abbadia Passeggiate per selezionare i luoghi. Scopri come su questa pagina.

Calech

Il borgo di Calech si trova a circa 430 m sul livello del mare. Facilmente raggiungibile da Crebbio, senza particolari dislivelli, seguendo la pista che si inoltra nel bosco a Lombrino (vedi sentiero 5A - tratto iniziale). Caratteristico è il suo pratone, dal quale si gode di un bel panorama sul Lago da una parte, su Grignetta e Zucco Pertusio dall’altra.

Il borgo, posto in corrispondenza di una fresca sorgente, e dotato di un vasto pratone, è l'ideale per chi volesse passare un fresco pomeriggio estivo in famiglia

Campelli

La località di Campelli si trova ad una quota compresa tra i 900 e i 1000 metri s.l.m., raggiungibile anche in automobile scendendo dai Piani dei Resinelli.

Salendo da Abbadia la chiesetta di Santa Maria dei Campelli ci segnala l'arrivo nella località, dove la vista si apre sulla Grignetta in alto, con il rifugio Rosalba immerso nelle guglie, e sul lago in basso, con la cittadina di Mandello ben in vista.

A Campelli troviamo, oltre numerose baite costruite in questo splendido alpeggio, anche il bacino di alimentazione della centrale elettrica posta a lago, costruita negli anni '60 dalla Moto Guzzi.

Cascata Cenghen

La Cascata Cenghen (o Cascata di Val Monastero) si trova nel territorio di Abbadia Lariana, ad un'altitudine di circa 600 metri sul livello del mare. Questa cascata è attraversata dalle acque del torrente Zerbo e, con un salto di circa 50 metri, è l'unica di un certo rilievo in tutto il gruppo delle Grigne.

Corda

Corda è una località che si trova tra i 900 e i 950 metri s.l.m., alll'estremità meridionale dell'alto piano che scende dai Pian dei Resinelli. Da questo luogo si può godere di una vista mozzafiato di tutto il ramo orientale del Lario, del corso dell'Adda con i suoi laghi e della Brianza.

Falesie dei Campelli

Le Falesie dei Campelli si trovano ad una quota di circa 700 metri s.l.m. lungo il sentiero 4A che da Borbino sale alla località Campelli.

Le Falesie presentano quasi una decina di tiri dall'8a in su, ma anche tutti gli altri gradi sono ben rappresentati. Il suo orientamento fa si che si riesca a scalare all'ombra tutto il giorno spostandosi nei vari settori.

Forcellino

Il Forcellino è uno sperone roccioso che si erge a strapiombo sul Lago, a 1260 m sul livello del mare. Lo sperone del Forcellino delimita il lato destro della Val Verde, che scende ripida verso la località Pradello (zona Orsa Maggiore).

La conformazione della punta, con una parete verticale di circa 400m che cade verticale verso il Lago di Como, ripaga chi si è avventurato fino a questo luogo di uno splendido panorama. La natura del luogo lo rende inoltre appetibile agli appassionati di arrampicata sportiva: lungo la parete sono presenti diverse vie.

Si può raggiungere il Forcellino direttamente da Abbadia (o Crebbio), seguendo l'Alta Via delle Grigne (Sentiero 5A), oppure molto più comodamente dai Piani Resinelli, percorrendo a ritroso l'ultimo facile tratto della stessa Alta Via (20 min di cammino circa su pista carrareccia).

Prato della Nave

Con Prato della Nave (o anche Prato alla Nave) si intende una località posta a circa 1100 m sul livello del mare, a poca distanza dai Piani Resinelli. Il nome Prato della Nave deriva, molto probabilmente, dallo stesso prefisso in lingua ligure antica (da influssi pre-romani) che è presente anche nel nome della località Navegno. Tale prefisso "nav" indica una zona di terreno pianeggiante, un pianoro. Il nome della località descrive quindi perfettamente Pian della Nave: un vasto prato che si apre tra i boschi in corrispondenza di un pianoro.

Il prato è delimitato, nella sua estremità settentrionale, dal torrente della Valle Fontanone, comoda fonte di acqua per i caratteristici caselli che sorgono proprio in questa estremità del prato.

E' possibile raggiungere il Prato della Nave attraverso brevi deviazioni rispetto al sentiero dell' Alta Via delle Grigne (sentiero 5A - sia da Abbadia che dal Forcellino/Resinelli), oppure direttamente dall'abitato di Pian dei Resinelli, scendendo, a piedi o in macchina, per via ai Campelli, e deviando in località il Giuf su un sentiero laterale (vedi mappa).

San Giorgio

Chiesa romanica (IX-X secolo) che si colloca sul sentiero del viandante, tra Abbadia e Mandello. Posta su una terrazza panoramica che domina sul lago. E' conosciuta per gli splendidi affreschi del XV secolo che rappresentano il giudizio universale.

Zucco della Rocca

Zucco posto sopra Crebbio, alla quota di circa 850m slm. Deve il suo nome alla presenza di un antica fortificazione romana, di cui conserva i resti della cisterna dell'acqua. Si può godere di un'ottima vista di Abbadia da questo luogo.