Direttissima Abbadia - Piani Resinelli
(Sentiero 4)

Questa passeggiata si snoda, immersa nella natura, lungo il sentiero che da Abbadia sale verso i Piani Resinelli. Ricalcando l'antica via d'accesso alla Valsassina dai paesi del lago, questo sentiero permette di godere di spettacolari panorami su Abbadia e Mandello da una parte, e sulla Grignetta e il Colle del Pertusio dall'altra. Consigliato a chi volesse provare una piacevole via alternativa per accedere alla località dei Piani Resinelli.

La vista lungo il sentiero

Informazioni

  • Difficoltà:
  • Tempo di percorrenza: 2 h e 40 min;
  • Lunghezza percorso: 5,7 km;
  • Dislivello massimo: 1025 m circa;
  • Partenza:San Bartolomeo (scopri come raggiungerlo)
  • Segnaletica: Segnavia n. 4 (foto).

Descrizione

Partendo dalla località di San Bartolomeo imboccare la mulattiera (pista agro-silvo-pastorale) che sale (sono presenti cartelli CAI- sentiero 4).

Seguendo la pista si sorpassano le cascine di Robianico e, alla fine del rettilineo in salita, si svolta a destra imboccando una piacevole scalinata in ciottolato (foto). Dopo qualche centinaio di metri il sentiero si ricongiunge alla pista, che si inizia a seguire procedendo in salita verso destra.

La pista sale quindi comodamente, immersa nel bosco, fino ad oltrepassare il torrente Zerbo con un ponticello.

Subito dopo il ponticello si abbandona la pista svoltando a sinistra su una mulattiera (foto), e dopo una decina di metri a destra (seguendo le indicazioni CAI) su un sentiero che sale ripidamente (foto).

Il sentiero sale ora con pendenze accentuate, su un fondo in alcuni punti disconnesso, per alcune centinaia di metri, fino a raggiungere un tratto più piano ove si ricongiunge con il percorso della pista agro-pastorale (proveniente da destra).

A questo punto proseguire lungo la pista che avanza diritta senza curve, inizialmente con pendenze poco accentuate. Dopo circa 300 metri la salita si fa più accentuata e si giunge ad un bivio non segnalato: tenere la destra a questa biforcazione e abbandonare la pista in cemento che svolta a sinistra (foto).

Dopo circa 100 metri il sentiero torna a ricongiungersi alla pista, che si imbocca svoltando a destra (direzione in salita) e si percorre per pochi metri, prima di lasciarla di nuovo imboccando il sentiero (con segnalazione CAI) che svolta a sinistra (foto).

Panorama invernale dai Campelli

A questo punto il sentiero sale ripidamente, prima su fondo ciottolato e immerso nel bosco, poi su fondo sabbioso in una area di ripristino ambientale, ed infine si ricongiunge alla pista agro-pastorale nei pressi di una "esse" della strada in cemento.

Si prosegue per la pista sorpassando la "esse" ed il successivo tornante (dal quale si gode di una bella vista su Abbadia), e dopo un centinaio da questo si giunge ad un bivio: abbandonare la pista per l'ultima volta e svoltare a sinistra (seguendo le indicazioni CAI) lungo il sentiero che sale. (foto).

Panorama primaverile dai Campelli

Il sentiero sale ora immerso nel bosco per una ventina di minuti, prima di sbucare davanti alla chiesetta di Campelli. Giunti alla chiesa, attraversarne il porticato e proseguire lungo il sentiero che sale nel bosco (foto), svoltando a sinistra dopo pochi metri dove è presente la svolta segnalata per i Piani Resinelli (foto).

Si segue quindi questo ultimo tratto di sentiero che risale la Valfredda e, dopo circa 700m, confluisce in una piccola strada asfaltata. A questo punto basterà seguire la strada asfaltata per giungere ai Piani dei Resinelli (in località Montanina è presente ancora un ultimo bivio: svoltando a sinistra si raggiungerà l'anello dei Resinelli nelle vicinanze della Chiesa del Sacro Cuore, mentre svoltando a destra si raggiungerà l'anello in prossimità del "grattacielo").

Mappa Scaricabile

È disponibile la cartina stampabile di AbbadiaPasseggiate per questo percorso: clicca sull'immagine per la versione jpeg ad alta qualità (8,7MP) oppure clicca qui per la versione in formato pdf.

Mappa sentiero 4

Mappa Navigabile